Alle Confraternite Religiose della Diocesi di Cagliari

Celebrazione Santa Messa e processione in occasione di Musas e Terras  -  Cagliari, 15 dicembre 2019 – Cattedrale di Bonaria.

Cari confratelli,

Vi scrivo a nome e per conto dell’associazione CAMPOS, Coordinamento delle Arti Musicali e Poetiche di tradizione Orale della Sardegna, di cui si allega un breve documento di presentazione. 

La scrivente Associazione sta organizzando la terza edizione del Festival dedicato alle arti proprie della Sardegna: Musas e Terras

Musas e Terras è il titolo scelto per l’evento di quest’anno che comprende una serie di manifestazioni, concerti, spettacoli e convegni scientifici, dedicati alla poesia ed alle espressioni musicali di tradizione orale del mondo, con una attenzione speciale per le arti che hanno un radicamento storico nella cultura della nostra isola. Gli eventi si svolgeranno a Oristano, Sinnai, Quartucciu e Cagliari tra il 30 novembre e il 18 dicembre 2019.

L'organizzazione è curata e coordinata con l'Istituto Superiore Etnografico della Sardegna, in particolare da ISRE Musica.

Per il programma completo dell’Evento si rimanda alla pagina dedicata su questo sito Internet.

Anche quest’anno all’interno degli eventi è previsto uno spazio dedicato alla liturgia della Santa Messa in lingua sarda e alla riflessione su questo importante traguardo.  L’evento di quest’anno fa seguito a quanto realizzato lo scorso anno nella manifestazione Sa Corte de is Artis che ha visto il gradito intervento del segretario della CES, Mons. Sebastiano Sanguinetti. Si conferma inoltre il ruolo di primaria importanza dedicato alle confraternite e al sentimento religioso dei sardi.

Questo il dettaglio degli eventi dedicati alla tematica:

14/12, alle 16:00, Cagliari, Aula Magna della Pontificia Facoltà Teologica, (via Sanjust, 13):

Liturgia e Paraliturgia in sardu, eris e oi. Promosso e coordinato dalla Pontificia Facoltà Teologica e dalla Fondazione Sardinia. 

Intervengono:

Fabio Trudu e Antonio Pinna, Pontificia Facoltà Teologica della Sardegna: Inculturatzioni de fide in sa liturgia. Testus nous e cantu traditzionale sardu.

Gigi Oliva, Cantadore, Robertu Milleddu, etnomusicologo: Su cantu litùrgicu e paralitùrgicu de traditzione orale in Sardigna.

Ignazio Macchiarella, Univesità di Cagliari: Sa missa in sardu: una chistioni musicològica aberta.

 

15/12, alle 10:30 Cagliari:

Chiesa de San Saturnino: Processioni cun sas Confrarias  de Sardignia e Càntigos de su Rosàriu

Terminata la processione, alle 11,30 presso la Basilica di Nostra Signora di Bonaria: Santa Messa celebrata da Monsignor Antioco Piseddu, concelebra Padre Giovannino Tolu.

La Messa sarà accompagnata dai canti dei cuncordos Santu Nigola di Nughedu San Nicolò, Sos Cantores di Irgoli e dalla musica del gruppo Cuncòrdia a launeddas.

Per l’organizzazione di quanto sopra Campos si avvale della collaborazione della Confederazione delle Confraternite della Sardegna e delle Confraternite di Cagliari e Quartu (oltre le già citate Fondazione Sardinia e Facoltà Teologica Pontificia).

Tutte le espressioni artistiche di tradizione orale della Sardegna, ora riunitesi in CAMPOS, hanno nella religiosità popolare e nelle innumerevoli feste religiose le ragioni più profonde del loro essere, ed è proprio su questi valori e sentimenti che il nostro coordinamento intende richiamare l'attenzione di tutti i sardi.

Questo invito a partecipare, venendo a Cagliari domenica 15 dicembre, è rivolto a tutte le Confraternite della Diocesi di Cagliari ma è aperto anche a quelle delle altre Diocesi che abbiano il piacere di parteciparvi condividendo il rilievo e l’importanza di questo evento religioso.

La Sardegna ha una grande e profonda cultura religiosa e questo incontro vuole essere occasione di riflessione e anche significativo momento di preghiera e raccoglimento.

Grati per l'attenzione che saprete riservarci, porgiamo un fraterno saluto.

 

Il Presidente

 

Saturnino Porcu